Home » News fuori suolo » Agricoltura possibile su Marte: lo sostiene un ricercatore olandese

Agricoltura possibile su Marte: lo sostiene un ricercatore olandese

Agricoltura possibile su Marte: lo sostiene un ricercatore olandese -    HYDROINVENT s.r.l.

Il dott. Wieger Wamelink dell'istituto di ricerca olandese Alterra, dell'Università di Wageningen, ha riferito circa la possibilità di coltivare diversi tipi di piante sul suolo marziano.

I ricercatori hanno condotto un esperimento impiantando 14 specie vegetali in suoli artificiali di tipo marziano e lunare, forniti dalla NASA. Sono stati piantati 840 vasi con 4.200 semi e l'esperimento è durato 50 giorni.

"Il risultato è stato sorprendente," ha riferito Wamelink. "Alcune specie come segale e crescione, erano già in fase di germogliazione dopo sole 24 ore. Alla fine, le piante coltivate sul suolo di tipo marziano sono arrivate persino alla fioritura. E' stato emozionare osservare quanto accadeva. Le piante di pomodoro stavano crescendo e le piante di carote presentavano già delle piccole carote, il crescione è arrivato a produrre semi a sua volta."

Tutte le piante sono germogliate sul suolo marziano; di contro, il suolo lunare non si è dimostrato produttivo.

Wamelink ha dichiarato di aspettarsi che entro 10-15 anni sarà possibile portare degli uomini a vivere sulla Luna. "Per Marte ci vorrà più tempo, visto che solo per il viaggio di andata sono necessari sei mesi. Ho 47 anni e non voglio andare su Marte; tuttavia farei, senza ombra di dubbio, un viaggio di andata e ritorno sulla Luna. Ci vorrà del tempo, ma alla fine il genere umano potrà coltivare alimenti sul nostro satellite e su Marte. E' bello sapere che non c'è bisogno di portarsi il terriccio dietro!"

Fonte: nltimes.nl


25/01/2014 commenti (0)